UN CAMPO BASE

Per andare alla scoperta
delle meraviglie dell’Umbria.
Umbria Camp, oltre ad essere il tuo luogo ideale per una vacanza divertente e rilassante, è un vero e proprio campo base per l’esplorazione della regione, e non solo. Molti sono gli itinerari: d’arte, paesaggistici, gastronomici. Ci troviamo nell’Alta Valle del Tevere, la porta dell’Umbria, il luogo da cui partire per scoprire alcune meraviglie della regione. Inoltre, oltre che con il tuo camper o la tua auto, da Umbria Camp puoi esplorare il territorio, camminando con il tuo zaino, pedalando in bici o navigando con la canoa lungo il Tevere.

Da itinerari semplici e rivolti a tutti a gite di MBT suggerite da un team di esperti. Umbria Camp è un’ottima base di partenza per itinerari di bassa, media e difficile percorrenza. Si varia da percorsi culturali a quelli totalmente immersi nel verde.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

CICLOVIA DEL FIUME TEVERE

È un meraviglioso percorso di circa 60km che costeggia le sponde dell’omonimo fiume da San Giustino a Perugia. Un itinerario facile e completamente pianeggiante, che alterna tratti di recente costruzione a strade secondarie a basso traffico e immerse nella natura. Si pedala in un contesto prevalentemente agreste, tra campi coltivati e boschi, godendo del canto degli uccelli e del rumore del fiume. Un perfetto mix tra paesaggi rurali e bellezze artistiche, adatta a tutti coloro che amano viaggiare in modo slow e visitare luoghi incontaminati. Città di Castello in sella ad una bici è una bella soluzione, il territorio pianeggiante consente di visitare serenamente il centro storico e i vari musei.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

DA CITTÀ DI CASTELLO A SAN GIUSTINO CASTELLO BUFALINI E VILLA MAGHERINI GRAZIANI

Il castello (sx) concepito inizialmente come presidio militare, dotato di torri e fossato, l’edificio assunse nella prima metà del XVI secolo l’aspetto di residenza nobiliare tardo rinascimentale, di cui conserva l’arredo originale. Villa Magherini Graziani è splendida costruzione tardorinascimentale situata poco fuori San Giustino, ottenuta nel 1616 dalla trasformazione di un castello medioevale.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

DA CITTÀ DI CASTELLO A GARAVELLE

In un paio di km da Città di Castello costeggiando le rive del Tevere con tutta la famiglia si può arrivare al Museo Malacologico Malakos: dal Pacifico all’Oceano Indiano, dal Mar Rosso al Mediterraneo: è “Malakos” che, con circa 600mila esemplari catalogati, rappresenta la collezione privata di conchiglie più grande d’Europa. Il museo è il frutto del lavoro decennale del biologo Gianluigi Bini, fiorentino di nascita ma tifernate d’adozione, che ha raccolto e studiato circa 15mila specie diverse, provenienti da ogni angolo del pianeta. Il Centro delle Tradizioni Popolari di Garavelle è stato istituito per volontà della Regione Umbria nel 1974 per la salvaguardia della cultura popolare e dell’artigianato. Questo Centro rappresenta uno spaccato di vita contadina dove tutti gli oggetti e gli strumenti, collocati nel luogo dove erano generalmente usati, rivivono la loro “storia”.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

DA CITTÀ DI CASTELLO A UMBERTIDE E L’ABBAZIA DI MONTECORONA

Un percorso di circa 30km sfruttando per lunghi tratti i percorsi ciclopedonali che permettono di pedalare lontani dalle auto e di godere appieno gli scorci naturalistici dell’Alta Valle del Tevere. Sviluppandosi quasi per intero lungo l’argine del Tevere non presenta difficoltà altimetriche significative. Verde, silenzio e natura. Arrivati ad Umbertide non si può perdere la monumentale Rocca, costruita nel 1385. Da visitare anche la Chiesa di Santa Croce, che contiene la celebre “Deposizione dalla Croce” di Luca Signorelli (1515) e la Collegiata di Santa Maria della Reggia. Si può concludere il percorso con la visita alla stupenda Abbazia di Montecorona, a 4 km pianeggianti da Umbertide che, secondo la tradizione, sarebbe stata fondata da San Romualdo, tra il 1008 e il 1009.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

PERCORSI PER MTB

Per quanto riguarda la MTB Umbria Camp è un’ottima base di partenza per itinerari di media e difficile percorrenza. Si varia da percorsi cultuali naturalistici come “Borghi e castelli nell’Alta Valle del Tevere”, a percorsi più legati alla spiritualità come il Cammino di San Francesco o totalmente immersi nella natura.

Sono molti i sentieri per il trekking percorribili di facile e media difficoltà. Umbria Camp, sempre in contatto con la sezione CAI di Città di Castello e altre associazioni escursionistiche della zona, terrà sempre aggiornati tutti sulle varie attività della zona.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

DALLA MONTESCA SULLE ORME DI SAN FRANCESCO: L’EREMO DI BUON RIPOSO

“Religioso o laico, credente o ateo, nessuno di noi si può sottrarre al fascino di questa mistica presenza, e nel riscoprire alcuni dei vecchi e dimenticati viottoli attraverso il bosco e nell’ammirare la bellezza naturalistica può lasciar correre il pensiero verso suggestioni trascendenti e può in qualche modo sentirsene arricchito nello spirito”
MARCO BANI
San Francesco nel 1224 soggiornò per un intero mese nella nostra valle e questa fu anche l’ultima volta di cui ne rimanga documentata la presenza. L’Eremo di Buon Riposo tanto caro al Santo era tappa nel suo peregrinare dalla Verna ad Assisi ed è qui che si fermò per l’ultima volta dopo che ricevette le stimmate. In origine esisteva un romitorio costituito da alcune grotte naturali che si aprono sulla rupe, dove abitavano e stavano in contemplazione gli eremiti, i quali avevano scelto questa selva perché si confaceva al tipo di vita che conducevano. Di queste grotte soltanto una resta visibile e accessibile in quanto il monastero fu poi costruito a ridosso della parete rocciosa. Tale grotta è denominata “Grotta del diavolo” poiché, secondo la leggenda, in tale luogo San Francesco fu più volte tentato dal demonio e il ramo che sporge dalla rupe sopra la grotta ricorderebbe, con le sue forme, un demone imprigionato.

Partendo da Umbria Camp due sono gli itinerari possibili per raggiungere l’eremo un circuito breve dalla durata di 2 ore e uno lungo di 3 ore circa. Entrambi i percorsi, quello lungo in particolare, sono percorribili e accessibili a tutti.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

VIA DI FRANCESCO: DA CITERNA A CITTÀ DI CASTELLO

Trekking da Citerna a Città di Castello: il percorso di San Francesco per la ‘Via del Nord’ dell’Alta Valle del Tevere Umbra. Questa parte del cammino di Francesco ti darà l’opportunità di godere dello scenario più dolce del nord dell’Umbria: non troverai salite troppo impegnative, camminerai tra campi, vigneti e paesi di pendio nel silenzio e nella quiete più assoluti.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

DA CITTÀ DI CASTELLO A BOCCA SERRIOLA

Un percorso di circa 4 ore accessibile a tutti. La veduta sull’Alta Valle del Tevere, le sagome delle vette degli Appennini da Monte Nerone al Monte Cucco, attraversando una delle più remote culle della civiltà appenninica del nostro territorio in cui sono stati ritrovati utensili del neolitico. Arrivati in cima esiste una valida struttura di ristoro.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

CAPRESE MICHELANGELO DA ALPE DELLA FAGGETA AI PRATI DELLA REGINA ED EREMO DELLA CASELLA

A soli 35 km da Umbria Camp, nei luoghi di Michelangelo Buonarroti un meraviglioso percorso che si sviluppa lungo il crinale della catena montuosa, tra le faggete, con viste mozzafiato verso la Valtiberina, da una lato, e il Casentino, dall’altro. Volendo ci si può fermare ai Prati della Regina: sono una lunga e riposante fascia erbosa che percorre tutta la cima dell’Alpe della Faggeta. Il punto più alto si chiama Monte Castello, forse perché, nonostante l’altezza (1415 metri) vi era appunto un’antica fortificazione (se non un vero e proprio villaggio fortificato). Non molto distanti sono l’imponente rupe del Sasso della Regina e il monumento ai morti della seconda guerra mondiale. Sull’alto di questi bellissimi prati, infatti, si svolse una cruenta battaglia di quel conflitto, della quale rimangono le tracce delle trincee.

LUNGHEZZA 11 km
TEMPO DI PERCORRENZA 3,5 ore
DIFFICOLTÀ Media

SAN SEPOLCRO: LA RIPA DELLA LUNA

Lasciata la macchina nei pressi del rifugio la Spinella, si segue il sentiero CAI n.6 in direzione Pian della Capanna. Dopo circa 1 km si prende il sentiero 8, che si stacca sulla destra, e attraverso una splendida faggeta ci conduce fino al crinale e al sentiero 00. Una volta giunti sul crinale si prosegue sulla sinistra in direzione Monte dei Frati. Ad un certo punto appare lo spettacolo della Ripa della Luna, uno straordinario salto di roccia che offre un panorama unico sulla Massa Trabaria e il Montefeltro fino al Mar Adriatico. Dopo il Monte dei Frati (1396 m. slm) si lascia il crinale e si prende il sentiero n. 8A, che si stacca sulla sinistra, fino al Pian della Capanna. Da lì il sentiero n. 6 ci riconduce in poco tempo al punto di partenza.

Grazie a una collaborazione con il Canoa Club di Città di Castello, scuola storica che risale al 1969, Umbria Camp ti offre la possibilità di effettuare delle escursioni in canoa lungo il Tevere, alla scoperta di luoghi unici, nascosti ai più.