IL PARCO E L’ORTO BOTANICO

La passione per il verde
dei Baroni Franchetti
Umbria Camp è attorniato dal bosco, ma anche dal parco di Villa Montesca, la residenza ottocentesca dei Baroni Alice e Leopoldo Franchetti: trasformarono questo giardino in un vero e proprio orto botanico con una varietà di piante provenienti dall’America e dalle zone fredde e temperate dell’Europa e dell’Asia.

VILLA MONTESCA.
LA BELLISSIMA
RESIDENZA ESTIVA
DEI BARONI FRANCHETTI

Villa Montesca è stata costruita alla fine del XIX secolo per volere dei Baroni Franchetti, i coniugi che diedero vita a iniziative a carattere economico, assistenziale e soprattutto educative in favore di donne e contadini. La Villa è magnifica e al suo interno troviamo le pitture e le sculture di artisti di diversa provenienza. Sul davanti si apre il giardino con vasca centrale e continua con un parco all’inglese, un vero e proprio orto botanico.

ALICE HALLGARTEN
E LEOPOLDO FRANCHETTI

“Due anime insaziabili di bene che per vie diverse giungevano sempre ad una conseguenza sola: il solo bene è educare.”

(G.Lombardo Radice, Accanto ai maestri)

Alice Hallgarten e Leopoldo Franchetti con la nascita delle due scuole rurali furono i protagonisti di una grande rivoluzione in campo educativo. Convinti dell’importanza di una cultura ed un’educazione tendenti all’emancipazione delle classi povere le scuole rurali di Villa Montesca e Rovigliano, destinate ai figli dei contadini con classi fino al 6 livello e accesso libero, rappresentarono un assoluta innovazione sia per la loro profonda vitalità didattica sia per il loro impatto sociale. Punto focale delle loro scuole era la stretta relazione fra scuola e mondo esterno, caratterizzata dal sistema della osservazione della natura e dei fenomeni naturali; l’introduzione della conversazione come metodo di crescita reciproca; il concetto di ambiente di apprendimento e di comunità che educa.

MARIA MONTESSORI

Il Metodo della pedagogia scientifica applicato all’educazione infantile nelle Case dei Bambini di Maria Montessori, dedicato ai Baroni Franchetti verrà pubblicato nel 1909 a Città di Castello. Lo stesso anno, a Villa Montesca, si tenne il primo corso di pedagogia scientifica.

LA TELA UMBRA

Dall’idea di una cultura ed un’educazione tendenti all’emancipazione delle classi povere partirono grazie ad Alice anche altre iniziative come il Laboratorio Tessile Umbro del 1908. Tali progetti divennero un punto di riferimento per lo sviluppo dell’Alta Valle del Tevere in un nuovo modello di interazione tra sviluppo economico e sviluppo sociale.